Home » La Rete » Nulla osta insegne » Procedura di rilascio del nulla-osta tecnico

Procedura di rilascio del nulla-osta tecnico

La procedura per il rilascio del nulla-osta tecnico prevede i seguenti adempimenti:

  • Richiesta di nulla-osta che va presentata in carta semplice; tutti gli allegati (visura camerale, autocertificazioni, tavole, fotografie, bozzetti, ecc.) dovranno essere salvati, in formato Pdf, su supporto informatico (cd/dvd). Si specifica inoltre che, in mancanza di uno qualsiasi dei seguenti requisiti, il nulla-osta tecnico non potrà essere rilasciato.
  • Pagamento della somma di €. 250,00 + Iva al 22 % (per un totale di €. 305,00) per le spese di pratica. Detto pagamento dovrà essere effettuato mediante bonifico bancario che dovrà riportare come causale la dicitura “nulla osta insegna + il nome del Richiedente”.  La banca d’appoggio, presso cui effettuare il bonifico bancario, è la Banca Carige S.p.A. filiale di Buccinasco - Codice IBAN IT06V 06175 32651 000005440380.

Al fine consentire l'emissione della fattura, entro l'ultimo giorno del mese in cui è stato effettuato il pagamento, il Richiedente, oltre ad indicare il proprio codice SDI, deve inviare copia dell'attestazione del bonifico al seguente indirizzo e-mail: serravalle@pec.serravalle.it 

Elenco documentazione da presentare:

  • Visura ordinaria della Camera di Commercio del Richiedente volta a verificare la coincidenza tra la ragione sociale del richiedente ed il messaggio dell’insegna da posizionare.
  • Autocertificazione, da redigere su carta intestata, mediante dichiarazione sostitutiva ai sensi e per gli effetti del D.P.R. n. 445/2000, dalla quale risulti che l’insegna rispetta quanto previsto dai singoli articoli che vanno dal 48, 49, 50, 51, 53, 54 e 55 compreso del D.P.R. n. 495/92 (regolamento di attuazione al Nuovo Codice della Strada) ed altresì che la richiedente manleva Milano Serravalle da ogni ed eventuale responsabilità derivante da danno che dovesse occorrere a cose e/o persone quale conseguenza dell'installazione dell'insegna d'esercizio di cui trattasi.
  • Autocertificazione, da redigere su carta intestata, mediante dichiarazione sostitutiva ai sensi e per gli effetti del D.P.R. n. 445/2000, relativa al rispetto di quanto previsto dalla Legge Regione Lombardia del 27 marzo 2000, n. 17 in materia di risparmio energetico e inquinamento luminoso. Da tale dichiarazione dovrà risultare che l’intensità luminosa dell’insegna non superi le 150 candele/mq.
  • Nel caso in cui il Richiedente abbia la sede in un condominio ed intenda posizionare l’insegna sulla facciata, sul tetto o sulle pertinenze dello stesso, è necessaria la preventiva autorizzazione da parte dell’Amministratore del Condominio.
  • Bozzetto a colori del messaggio da esporre (dimensioni, caratteristiche strutturali e luminose dell’insegna) con indicazione dell’esatta individuazione del punto ove si intende installare l’insegna e dell’orientamento della stessa rispetto all’asse autostradale.
  • Planimetria o fotopiano dell’edificio ove si intende posizionare l’insegna con l’indicazione delle distanze dell’insegna dall’autostrada.
  • Fotografia/e della facciata -fronte autostrada- riportante le dimensioni della stessa.
Data di ultimo aggiornamento: 19-06-2019