Rapporto socio-ambientale

rapporto socio ambMilano Serravalle ha deciso quest’anno di non pubblicare la VIa edizione del Rapporto socio-ambientale, dopo l’edizione 2007 – 2011, nella quale sono stati sintetizzati i propri impegni degli ultimi 5 anni nell’ambito della sostenibilità ambientale e più in generale della responsabilità sociale d’impresa.

Una lettura critica del trend dei dati raccolti a partire dal 2006, contestualmente all’aggiornamento delle Linee Guida della Global Reporting Initiative (versione G4), standard internazionale scelto per la redazione del documento già a partire dalla versione G2, hanno convinto la Società a prendere la decisione di fermarsi e ragionare sul significato concreto che si intende dare al termine “sostenibilità” per il futuro più prossimo.

Gli indicatori ambientali, comunque raccolti e relativi all’anno 2012, sono positivi perché confermano l’impegno di Milano Serravalle per una gestione delle proprie infrastrutture rispettosa dell’ambiente: nel 2012 le spese ambientali ammontavano a circa 9,2 milioni di euro (+7,3% rispetto al 2011). La quasi totalità delle spese ha riguardato lo smaltimento di rifiuti, trattamento emissioni e costi di ripristino ambientale, con un aumento dei costi per interventi di bonifica e caratterizzazione in aree di proprietà di Milano Serravalle inquinate da ignoti. I costi di prevenzione e gestione ambientale hanno, invece, rappresentato una porzione decisamente più ridotta (€ 90.000), essendo intervenuti in maniera significativa nel biennio precedente.
La definizione di specifici obiettivi di sostenibilità per i prossimi anni e la strategia per conseguirli porteranno all’evoluzione del Rapporto socio-ambientale in un vero e proprio Bilancio di sostenibilità, abbandonando l’approccio statico della fotografia dello “stato di fatto” per passare ad una impostazione di carattere programmatico, anche a lungo termine, delle iniziative tese ad una sempre maggiore sostenibilità ambientale.

Per quesiti su ResponsabilitĂ  Socio-Ambientale è possibile scrivere una e-mail a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .