Progetti

Interventi di mitigazione acustica

Le caratteristiche della rete autostradale in concessione, immersa in un territorio fortemente antropizzato e caratterizzato da insediamenti abitativi spesso collocati in stretta adiacenza alla sede stradale, hanno reso necessaria la messa a punto del Piano di risanamento acustico (2007) per il risanamento delle criticità dell’intera rete.

Attualmente sono in corso di esecuzione due interventi (nei comuni di Rozzano e Pavia), mentre sono in fase di progettazione od approvazione altri sei interventi (Buccinasco, Trivolzio, Milano Est 1 e 2, Milano A7-Piazza Maggi-Cantalupa e Cologno Monzese) individuati secondo l’indice di priorità previsto nell’ambito del Piano di Risanamento Acustico ed approvato con Decreto del Ministro dell’Ambiente del 2011.

Mitigazione acustica in comune di Rozzano

L’intervento, di recente conclusione,  prevede il completamento della barriera giĂ  realizzata tra il cavalcavia di via Roma ed il sottopasso di via Ecologia, entrambi in comune di Rozzano, a costituire un'unica barriera a protezione dell’adiacente centro abitato.

La scelta delle tipologie di schermo acustico impiegate è stata messa a punto con riferimento sia all’esigenza di continuità con il tratto di barriera già esistente, sia ad un criterio di composizione di pieni e di vuoti, perseguito attraverso l’impiego alternato dei materiali (calcestruzzo, calcestruzzo colorato, pannelli di PMMA trasparente) con l’obiettivo di ottimizzare il prospetto lato città e portare, al contempo, alla rottura della monotonia della visuale da parte dell’utenza autostradale.

Il completamento dei lavori è avvenuto nel 2013, in anticipo rispetto alle previsioni di progetto grazie ad un’ottimizzazione del programma di cantierizzazione.

mitigazione acustica 1mitigazione acustica 2 mitigazione acustica 3

Mitigazione acustica in comune di Pavia

Il progetto si compone di due interventi, entrambi collocati lungo la A54 – Tangenziale di Pavia: il primo nel tratto, in rilevato, tra le progressive km 3+450 e 3+600, in carreggiata nord, in corrispondenza dell’affiancamento della A54 con la strada locale del Canarazzo, in frazione di Rottone (PV), il secondo, in trincea, ricompreso tra il km 5+550 ed il km 6+600 in entrambe le carreggiate, immediatamente a nord dell’interconnessione tra la A54 ed il Raccordo Autostradale Pavia – Bereguardo.

Nel complesso è prevista l’installazione di 1755 m di barriera acustica di altezza pari a 3m, secondo due schemi tipologici differenti: il primo che prevede l’impiego di barriere di tipo integrato (barriera di sicurezza integrata nel sistema antirumore) nei tratti in cui gli spazi di ridotti non rendono possibile il rispetto delle necessarie  larghezze di lavoro, il secondo che prevede invece barriere acustiche di tipo tradizionale.

I lavori sono stati ultimati.

mitigazione acustica 4 mitigazione acustica 5

Interventi di adeguamento sicurvia ed impianti di illuminazione

Sono attualmente in fase di esecuzione e di progettazione una serie di interventi per il miglioramento degli standard di qualità della rete che prevedono in particolare l’adeguamento dei sicurvia e degli impianti di illuminazione con l’obiettivo di incrementare il livello di sicurezza e comfort offerto all’utenza.

Sicurvia Autostrada A7

Nel corso del 2014 sono terminiati i lavori di sostituzione dei sicurvia laterali e spartitraffico dell’Autostrada A7 Milano – Serravalle.

I lavori, consegnati nel giugno 2012, prevedono la sostituzione dei sicurvia laterali e spartitraffico risultati non più adeguati alle recenti disposizioni normative. In particolare gli interventi riguardano l’autostrada A7 da Piazza Maggi a fine competenza, con l’esclusione dei tratti già adeguati nell’ambito dei lavori di ampliamento alla III corsia, di realizzazione del prolungamento della MM2 da Famagosta ad Assago e di riqualifica dello svincolo di Piazza Maggi.sicurvia 1 sicurvia 2

Sicurvia ed impianto di illuminazione A50 – Tangenziale ovest di Milano

L’intervento di adeguamento dei sicurvia e realizzazione dell’impianto di illuminazione della A50 è attualmente in corso.

I lavori prevedono la sostituzione o l’installazione dei sicurvia laterali e spartitraffico in carreggiata e sulle rampe di svincolo, oltre alla realizzazione del nuovo impianto di illuminazione lungo tutto lo sviluppo della tratta, sostituendo ove presente l’esistente in spartitraffico, ed in corrispondenza degli svincoli, così da adeguarlo alla normativa vigente in materia di illuminotecnica e risparmio energetico. La consegna dei lavori è avvenuto a luglio 2013 e la conclusione è prevista per il 2015.

Interventi di manutenzione straordinaria dei manufatti

Nel corso del 2014 sono stati completati due interventi di manutenzione straordinaria riguardanti il ripristino strutturale di alcune delle principali opere d’arte presenti sulla rete in concessione, in particolare i manufatti del nodo A4/A50 della Ghisolfa, i ponti sul Ticino e sul Terdoppio dell’Autostrada A7 ed il sovrappasso al km 60+200 della stessa autostrada.

Manufatti Autostrada A50: nodo A4/A50 della Ghisolfa

L’intervento prevede il risanamento dei sei manufatti dell’interconnessione tra la A4 Torino – Venezia e la A50 Tangenziale Ovest di Milano, risalenti agli anni ’60 e caratterizzati da un generale stato di ammaloramento.

I lavori, consegnati nel maggio 2011, comprendono il risanamento di pile e pulvini, il rinforzo di spalle e muri, sostituzione degli appoggi,  ripristino e verniciatura delle travi metalliche, rinforzo con fibra di carbonio ove necessario, risanamenti locali dell’estradosso, impermeabilizzazione della soletta, stesa della nuova pavimentazione, posa in opera di sicurvia e reti ed opere complementari.

La complessità dell’intervento, ubicato in corrispondenza di un nodo autostradale strategico per l’intera area metropolitana e per tali ragioni da eseguirsi in costante presenza di traffico, ha reso necessaria la messa a punto di un’articolata fasistica delle operazioni che ha permesso di concludere i lavori alla fine del 2014.

manutenzione 1manutenzione 2manutenzione 3

Manufatti Autostrada A7: ponte sul Ticino, ponte sul Terdoppio, sovrappasso al km 60+200

Il lavori sono ultimati. Il risanamento dei manufatti in argomento è stato realizzato secondo due modalità differenti: per i ponti sul Ticino e sul Terdoppio il completo ripristino del calcestruzzo all’intradosso dell’impalcato, il rifacimento del calcestruzzo e della pavimentazione all’estradosso, il rinforzo strutturale con fibra di carbonio e le opere complementari, per il sovrappasso al km 60+200 invece il progetto è finalizzato alla ricostruzione dei giunti tra impalcato e spalle, interessati da un severo stato di ammaloramento.

manutenzione 4 manutenzione 5 manutenzione 6 manutenzione 7 manutenzione 8 manutenzione 9 manutenzione 10

Interventi di potenziamento infrastrutturale

Svincolo di Lambrate

L'intervento realizzato ha modificato il layout dello svincolo esistente dal tradizionale a "diamante " ad uno schema su tre livelli comprensivo di tutte le manovre oltre alla riqualifica e il potenziamento della viabilitĂ  locale urbana e dei percorsi ciclopedonali.

Ad oggi sono aperte al traffico tutte le nuove rampe dello svincolo. L’ultimazione dei lavori relativi alla viabilità autostradale è avvenuta nella primavera del 2014.

potenziamento 1 potenziamento 2potenziamento 3

Sistemazione del raccordo autostradale Bereguardo – Pavia

L’intervento prevede l’ampliamento del casello di Bereguardo, sull’Autostrada A7 Milano – Genova, e la riqualificazione del raccordo autostradale che lo collega alla Tangenziale Ovest di Pavia, per un totale di km 9,5.

I lavori, attualmente in corso, comprendono l’adeguamento dello spartitraffico e degli elementi dell’infrastruttura funzionali alla sicurezza della circolazione quali le piazzole di sosta e le banchine laterali pavimentate oltre agli impianti di illuminazione di tutte le aree di svincolo.

A completamento delle lavorazioni è prevista la completa sostituzione delle barriere di sicurezza spartitraffico e laterali, delle recinzioni e della segnaletica verticale.

Infine, in tema di miglioramento ambientale, sarĂ  realizzata una rete per la raccolta, il collettamento ed il trattamento delle acque di piattaforma, oggi non presente, e saranno sistemate a verde, per compensazione ed inserimento ambientale, aree sia prossime sia agli svincoli che adiacenti al nastro stradale.

L'intervento di riqualifica del raccordo autostradale Pavia-Bereguardo sarĂ  completato nel mese di aprile 2017.

Nell’ambito dell’intervento è inoltre prevista la riqualifica e il potenziamento del casello autostradale di Bereguardo, consistente nella ridefinizione complessiva degli attuali varchi e sistemi di esazione di ingresso ed uscita: si passa infatti dagli attuali 5 varchi (3 piste in uscita e 2 in ingresso) a 7 varchi di cui uno utilizzabile sia per l’ingresso che per l’uscita, con conseguente adeguamento del piazzale dal punto di vista della geometria stradale, dello smaltimento delle acque, dell’illuminazione e della segnaletica.

 

bereguardo-pavia 1bereguardo-pavia 2

PRINCIPALI CARATTERISTICHE DELL'INTERVENTO:

  • Posa di nuove barriere di sicurezza:
    • Installazione barriera spartitraffico classe H4: 8.900,00 m
    • Installazione di barriera laterale H3: 2.000,00 m
    • Installazione di barriera laterale H2: 18.700,00 m
  • Realizzazione nuova segnaletica:
    • Installazione di no 57 nuovi portali segnaletici
    • Rifacimento complessivo della segnaletica orizzontale
  • Nuova pavimentazione stradale:
    • Posa di 215.000 mq di pavimentazione drenante
  • Miglioramenti ambientali:
    • Realizzazione nuovo sistema di captazione e trattamento acque di piattaforma
    • Realizzazione di opere di mitigazione ambientale per 111.000 mq di cui 55.500 mq da realizzare su aree di proprietĂ  di terzi soggette ad esproprio
  • Realizzazione nuovo impianto di illuminazione per no 7 svincoli
  • Riqualifica e potenziamento casello autostradale di Bereguardo con rifacimento completo delle piste e della pensilina di esazione e realizzazione di no 2 nuove piste per un totale di 7 piste

 

Riqualifica casello di Gropello Cairoli

gropello-cairoli 1

L’intervento prevede l’ammodernamento del casello di Gropello Cairoli, sull’Autostrada A7 Milano – Genova, con l’implementazione del numero di piste esistenti e la loro modifica funzionale, la riqualifica di tutti gli impianti  meccanici ed elettrici a servizio della stazione, il rifacimento delle isole e delle piste di esazione e la realizzazione di una nuova pensilina. Completano l’intervento la realizzazione del nuovo sistema di captazione delle acque di piattaforma e del nuovo impianto di illuminazione del piazzale e delle rampe di svincolo. Durante il corso dei lavori sarrĂ  mantenuto in esercizio il medesimo numero di piste di esazione attualmente attive, grazie ad una fasizzazione delle lavorazioni atta a minimizzare il disagio per l’utenza.

L’intervento è attualmente in corso e il completamento dei lavori è previsto per fine marzo 2017.

Interventi di potenziamento infrastrutturale in corso di progettazione

ViabilitĂ  di adduzione al sistema autostradale esistente A8-A52 Rho - Monza

L’intervento, che si inserisce nel quadro programmatico di potenziamento della rete in concessione a Milano-Serravalle, prevede l’adeguamento della S.P. 46 “Rho – Monza”, nel tratto compreso tra la Tangenziale Nord, in Comune di Paderno Dugnano, e l’abitato di Baranzate.

Il potenziamento del tratto S.P.46 di competenza della SocietĂ  consentirĂ , allacciandosi al tratto tra Baranzate e l’Autostrada A8 oggetto di adeguamento ad opera di Autostrade per l’Italia S.p.A. ed alla viabilitĂ  di accesso al Polo Fieristico di Rho Pero, di completare l’anello delle tangenziali di Milano, andando a costituire un'alternativa al tratto urbano dell’Autostrada A4 Milano – Venezia.

Il tracciato in argomento ha uno sviluppo di complessivi 9,2 km, di cui 4,5 km in sede e 4,7 km in variante. Per ogni senso di marcia verranno realizzate 2 corsie per la viabilità ordinaria e una per l’emergenza.

Il progetto preliminare dell’opera è stato approvato dall’ANAS nel gennaio 2009. E' stata stipulata una convenzione con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti - Provveditorato alle OO.PP. per la Lombardia e la Liguria, con la quale Milano Serravalle ha conferito allo stesso Provveditorato le proprie funzioni riguardo le attività inerenti la progettazione esecutiva. L’iter autorizzativo è completato. Il Provveditorato delle OO.PP. ha decretato il perfezionamento dell’intesa Stato-Regione, disponendo la Pubblica Utilità dell’opera ed il vincolo preordinato dell’esproprio.

Il progetto esecutivo dell'opera è stato approvato nel corso del 2014 e nell'autunno dello stesso anno sono iniziati i lavori.

Miglioramento viabilitĂ  di adduzione svincolo di Cascina Gobba

Il nodo di Cascina Gobba consente l’interscambio tra la viabilità di scorrimento nord – sud, costituita dalla A51 Tangenziale Est di Milano, e l’asse che collega Milano con l’area ad est del capoluogo attraverso la S.P. 11 “Padana Superiore”.

Le caratteristiche del traffico afferente il nodo ne hanno resa necessaria la riconfigurazione, con l’obiettivo di razionalizzare le correnti di traffico, avviando un percorso di gerarchizzazione del nodi della rete e riducendo i punti di conflitto.

Il progetto di ammodernamento, messo a punto da Milano Serravalle di concerto con il Comune di Milano, prevede nel complesso la completa riconfigurazione dello svincolo e si compone di due stralci. Relativamente al primo stralcio attuativo, si sono recentemente concluse, con esito favorevole, la procedura di Valutazione Impatto Ambientale e la conferenza dei servizi.