Infrastruttura

miser infrastruttura

In questi ultimi anni Milano Serravalle ha consolidato il suo ruolo centrale nelle iniziative di sviluppo della viabilità dell’area lombarda grazie alla realizzazione di alcune opere fondamentali per garantire la sicurezza di chi viaggia e la fluidità del traffico intorno a Milano.

Dal 2008 la Società è intervenuta sciogliendo importanti nodi infrastrutturali, permettendo di migliorare ulteriormente gli standard di sicurezza e fluidità del traffico del sistema autostradale intorno all’area metropolitana milanese:

- svincolo di Lambrate e svincolo Forlanini/Linate (Tangenziale Est),

- la costruzione del nuovo svincolo di Rozzano Quinto de Stampi e la viabilità di accesso al Polo Fieristico da e per la Tangenziale Ovest,

- il tratto finale di terza corsia in A7 (Milano Serravalle) dal ponte sul Po fino all’innesto con la Torino- Piacenza (A21).

L’impegno della società è di continuare la costante opera di ammodernamento dell’intera rete gestita. 


PAVIMENTAZIONI

miser asfalto drenante

La pavimentazione autostradale è sottoposta ad usura e degrado e pertanto richiede una continua e costante manutenzione al fine di conservare le proprie caratteristiche e garantire la sicurezza degli autoveicoli.
Le attività di manutenzione riguardano, in particolare, il ripristino di aderenza dello strato di usura, sia esso di tipo tradizionale o drenante e, ove necessario, la ricostituzione degli strati profondi della sovrastruttura stradale per riportarla alle caratteristiche strutturali e di portanza ottimali.
Nell’ambito del programma volto ad incrementare ulteriormente la sicurezza della rete ed a garantire un sempre più elevato livello del servizio, prosegue il piano di interventi di sostituzione del vecchio tappeto con conglomerato drenante
La percentuale di asfalto drenante complessivamente raggiunta sull’intera rete è pari al 81%, così suddivisa per tratta:

  • Autostrada A7 Milano Serravalle: percentuale 75%
  • Autostrada A50 Tangenziale Ovest: percentuale 91%
  • Autostrada A51 Tangenziale Est: percentuale 97%
  • Autostrada A52 Tangenziale Nord: percentuale 94%

GUARD RAIL

miser guard rail

Le barriere di sicurezza sono un sistema di protezione attiva realizzata al fine di contenere i veicoli che dovessero uscire dalla carreggiata e possono essere realizzate in acciaio o in calcestruzzo. La barriera metallica è costituita da una serie di sostegni in profilato metallico e da fasce orizzontali a nastro bi o tri onda atte ad assorbire l’energia dell’urto e con funzione redirettiva del veicolo all'interno della carreggiata.
La società ha in programma importanti attività di manutenzione straordinaria su tutte le tratte della rete sostituendo i securvia esistenti con la nuova tipologia denominata a tripla onda che garantisce un migliore standard di sicurezza.
Ad oggi gli interventi hanno riguardato:

  • Tangenziale Ovest A50: adeguamento sicurvia con tipologia tripla onda dal km 8 a Km 22+300 sullo spartitraffico centrale (Lavori attualmente in corso);
  • Tangenziale Est A51: (In progettazione) adeguamento sicurvia con tipologia tripla onda da Paullo a Forlanini dal km 1 al km 2 sulle barriere laterali e dal km 4 al km 6 sull’intero complesso dello svincolo Forlanini recentemente riqualificato;
  • Milano Serravalle A7: adeguamento sicurvia con tipologia tripla onda da km 5+500 al ponte Po km 41+400 sullo spartitraffico centrale e dal km 43 al km 63 su spartitraffico centrale e barriere laterali nell’ambito dell’ampliamento a tre corsie del tratto ponte Po-svincolo con A21 Torino-Piacenza (Lavori conclusi);

miser segnaletica

SEGNALETICA

Gli interventi di manutenzione della segnaletica orizzontale vengono realizzati con cadenza semestrale sui tronchi autostradali con maggiori volumi di traffico, quali l’anello delle tangenziali e il tratto iniziale della A7 Milano-Serravalle e con periodicità annuale sui restanti tratti,  al fine di mantenere una perfetta visibilità delle linee, frecce e scritte anche in presenza delle condizioni meteo più avverse. Per gli interventi sugli svincoli e sugli arroccamenti vengono utilizzate vernici perlinate molto visibili nelle ore notturne ed in condizioni di scarsa visibilità, mentre per il rifacimento della segnaletica sulla carreggiata vengono utilizzati materiali termoplastici anche in abbinamento con l’asfalto drenante. Vengono inoltre costantemente sperimentate nuove soluzioni con l’introduzione di nuovi materiali e con l’utilizzo di pellicole sperimentali in sostituzione delle vernici.
Per quanto attiene la segnaletica verticale sono state adeguate le targhe in itinere lungo le Tangenziali Est, Ovest e Nord di Milano. In occasione di Expo 2015, la segnaletica sulla rete tangenziale ed autostradale verrà aggiornata con le indicazioni per arrivare al sito della manifestazione internazionale.
E’ stata inoltre sostituita ed integrata, in concomitanza dei lavori automatizzazione del sistema di esazione del pedaggio, la segnaletica di indirizzo presso le stazioni di Milano, Casei Gerola, Castelnuovo, Tortona sulla A7 Milano-Serravalle e di Terrazzano sulla Tangenziale Ovest.


miser barriere antirumore

BARRIERE ANTIRUMORE

Al fine di ottenere un migliore inserimento dell’infrastruttura autostradale all’interno dei tessuti urbanizzati, l’autostrada persegue l’abbattimento del rumore mediante la realizzazione di barriere artificiali a pannelli o naturali con dune a terrapieno. Una barriera antirumore è un sistema passivo che si interpone sul percorso di propagazione del suono ed è caratterizzata da un minimo spazio occupato in larghezza.

I pannelli possono essere realizzati in diversi materiali aventi caratteristiche di fonoassorbenza desiderate, quali il calcestruzzo armato, il legno o lastre in cristallo o/e in plexiglass che rispondono ad esigenze particolari di trasparenza e resistenza meccanica. In alcuni casi particolari sono allo studio realizzazioni di gallerie acustiche o di coperture di tratti di trincea.


miser illuminazione

IMPIANTI DI ILLUMINAZIONE

In Tangenziale Nord sono illuminate le carreggiate per tutta la lunghezza del tracciato e i rami di svincolo da e per Monza San Alessandro, Monza Centro, SP5, Tangenziale Est, autostrada A4, ss35 Milano-Meda.
In Tangenziale Ovest sono illuminate le carreggiate nei tratti in corrispondenza degli svincoli con autostrada A1, Val Tidone, A7-Giovi, Vigevanesi, Baggio-Cusago, Settimo-via Novara, Autostrade A8-A9. Inoltre sono illuminati i rami di svincolo da e per Baggio-Cusago, via Novara-Fiera, autostrada A1, autostrade A8-A9. Sono attualmente in corso i lavori di realizzazione dell'impianto di illuminazione lungo l'intera tratta autostradale, che prevede l'impiego di corpi illuminanti con tecnologia LED.

In Tangenziale Est sono illuminate le carreggiate dal km 0 al km 9 (sv. Lambrate) compresi i rami di svincolo e le carreggiate tra Vimercate e Usmate e i rami di svincolo con l’autostrada A4.
In A7 sono illuminate le carreggiate nel tratto urbano da Milano – p.zza Maggi alla barriera di Mi-Ovest; sono inoltre illuminati i rami di svincolo di Cantalupa, Assago, Casei, Castelnuovo Scrivia e Tortona e le interconnessioni con l’autostrada A21 e A26.
Entro fine anno saranno illuminati anche i rami di svincolo di Binasco, Bereguardo e Gropello Cairoli.


MANUTENZIONI

miser manutenzione

Primario  impegno della Società, volto ad incrementare ulteriormente la sicurezza della rete ed a garantire un elevato livello di servizio, è rappresentato dall’attuazione degli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria delle infrastrutture in concessione, ed in particolare:

  • al mantenimento in ottimo stato delle pavimentazioni con particolare riguardo al ripristino di aderenza dello strato di usura;
  • ai ripristini tesi alla salvaguardia e conservazioni delle opere d’arte e degli edifici;
  • al mantenimento in efficienza dei sistemi di protezione (barriere di sicurezza, reti di recinzione) e segnalazione (segnaletica orizzontale e verticale);
  • al perfetto funzionamento degli impianti in generale e di esazione pedaggi in particolare;
  • al corretto mantenimento delle zone a verde e delle pertinenze autostradali;
  • alla copertura durante la stagione invernale delle operazioni di prevenzione ghiaccio e sgombraneve.

Nell’ottica di creare minor disagi alla viabilità autostradale gli interventi di manutenzione più impegnativi sono eseguiti in orario notturno, adottando tutti gli accorgimenti necessari per poter eseguire le operazioni in sicurezza sia per le maestranze sia per il traffico, minimizzando il disagio provocato dai cantieri per l’utenza.